Il Tredicesimo Cavaliere

Scienze dello Spazio e altre storie

storia e numeri del PAC

Fig.1 – Timeline

I.A.A. = International Academy of Astronautics

COSPAR = Committee on Space Research, istituito nel 1958.

Fig.2 – PAC

Il Cerchio Antipodale Protetto ha il suo centro sull’equatore della Luna, a 180°di longitudine, e un diametro di 1820 chilometri. E’ tangente ai paralleli +30° e -30°, nonché ai meridiani 150° est e ovest.

Fig.3 – Punti di Librazione (o di Lagrange)

Sistema Terra – Sole

In qualsiasi sistema dove la gravità di due corpi maggiori determina il movimento di un terzo corpo di massa trascurabile (Terra, Sole, astronave, in questo caso), esistono cinque punti di librazione in cui le forze che agiscono sul’astronave si elidono l’un l’altra, consentendole di mantenere la posizione a tempo indefinito. E’ facile intuire che questi punti siano molto ambiti come destinazione per missioni sia scientifiche che commerciali. I punti L1 e L2 di questo sistema si trovano ambedue alla distanza di un milione e mezzo di km dalla Terra, sono di rilevante interesse scientifico e in effetti potrebbero diventare fonti di inquinamento radio per il PAC. Purtroppo però il loro utilizzo è ormai così frequente che ogni tentativo di farli dichiarare off-limits sarebbe una battaglia persa.

Fig.3 bis – Punti di Librazione (o di Lagrange)

Sistema Terra – Luna

Analogamente a quanto mostrato in fig.3, i Punti di Librazione del sistema Terra – Luna L1 e L2, sono disposti sulla retta che congiunge i due corpi celesti. L1 si trova a 61000 km. circa dalla Luna in direzione della Terra, L2 in posizione simmetrica al primo, dall’altra parte della Luna. Il PAC risulta perfettamente schermato da ogni radio interferenza generata in L1, L3, L4, L5, mentre è completamente esposto davanti a L2, che si trova  giusto sulla verticale del PAC. Infatti, uno dei punti non negoziabili del Progetto è proprio quello della messa off-limits di L2.

Fig.4 – Cono di radio quiete

In estrema sintesi, le dimensioni del Cono variano in funzione dell’altezza dell’orbita dei satelliti per le telecomunicazioni che ruotano intorno allla Terra: più in alto vola il satellite, minori saranno le dimensioni del Cono.

Fig 5 – Cratere Daedalus

Si trovva a 179°est 5,5° sud, vicinissimo quindi all centro geometrico del PAC. Ha un diametro di 80 km ed è contornato da alte pareti di detriti: un luogo perfetto per ospitare il futuro Lunar Farside Radio Lab.

Fig.6 – Tabella di attenuazione dell’interferenza

Fig.7 – Proposta complessiva

La faccia nota della Luna è lasciata a disposizione per qualsiasi uso scientifico, commerciale, industriale

La faccia nascosta, invece, è suddivisa in tre “spicchi”, ciascuno di 60°, chiamati settori

Il settore ovest può ospitare installazioni radio in regime ITU (International Telecommunication Union)

Il settore centro, che contiene l’intero PAC, deve essere conservato nel suo stato originario

Il settore est può ospitare installazioni radio in regime ITU

Il punto L2 Terrra – Luna deve rimanere vuoto e completamente inutilizzato

Si auspica che L2 Sole – Terra continui ad essere utilizzato solo a scopi scientifici o logistici

2 commenti »

  1. […] storia e numeri del PAC […]

    Mi piace

    Pingback di I primi passi verso l’industrializzazione dello Spazio « Il Tredicesimo Cavaliere | 28 settembre 2011 | Rispondi

  2. […] storia e numeri del PAC […]

    Mi piace

    Pingback di Il Grande Risiko Lunare è incominciato « Il Tredicesimo Cavaliere | 27 giugno 2011 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: