Il Tredicesimo Cavaliere

Scienze dello Spazio e altre storie

Atlantide: l’ha inventata Platone

Atlantide22Molte delle idee che riguardano Atlantide sono molto affascinanti. C’è chi ha sostenuto addirittura (fra gli altri in modo ipotetico anche Arthur Clarke; altri lo hanno fatto affermando che era vero e sapendo di mentire) che le Colonne d’Ercole secondo i Greci dei tempi poco prima di Platone non fossero lo Stretto di Gibiterra, ma quello di Messina e che quindi la “grande isola” oltre lo stretto fosse la Sardegna. Nella quale la civiltà più precisamente nuragica è abbastanza misteriosa, poco se ne sa di certo a parte che ha costruito i nuraghe. Ai tempi delle “invasioni” romane e cartaginesi, ma anche dei precedenti rapporti con gli etruschi, “quella” civiltà era estinta già da secoli. Che navigasse (e molto) per il Mediterraneo lo provano i numerosissimi bronzetti in forma appunto di barca trovati  dagli archeologci e che i nuragici potessero essere uno dei “popoli del mare” che nel 15mo secolo razziavano l’Egitto è possibile; gli Shardana mercenari della guardia del Faraone quasi sicuramente lo erano. E via così ipotizzando, fantasiosamente.

Certo, Santorini è quel che resta di Thera, l’isola vulcanica che esplose verso il 15mo secolo e che quasi sicuramente provocò uno spaventoso tsunami che probabilmente contribuì alla crisi della civiltà minoica e che potrebbe aver dato origine a miti di distruzione nel mediterraneo.
Epperò vedete quanti congiuntivi e condizionali?
Restano pochi fatti certi. Uno è questo: nessuno ha mai parlato di Atlantide prima di Platone, punto. Non ci sono papiri, documenti, iscrizioni, tracce di qualunque tipo precedenti. Lui ha detto il contrario, certo, dice di averlo saputo da altri, ma non fa nomi e di questo non c’è traccia alcuna.

Platone 21Quindi se l’è inventata lui, punto. Lo ha detto esplicitamente per primo (pare…) Aristotele, discepolo di Platone; così per lo meno dice la voce di Wikipedìa su Atlantide.
E su questo argomento Richard Ellis, scrittore e giornalista americano ha scritto un libro di 430 pagine, edito da Corbaccio qualche anno fa.
Dal titolo ovviamente di “Atlantide” ed il titolo originale era più onesto: “Imagining Atlantide”. La prima edizione italiana non è freschissima, risale al 1999, ma il testo è rigorosissimo. L’indice recita: 1.Cosa ha detto Platone; 2.Chi ha scritto sull’Atlantide; 3.L’Atlantide dei Veggenti; 4.L’Atlantide degli scienziati; 5.La Creta Minoica era l’Atlantide?; 6.L’eruzione; 7.Gli insediamenti su Santorini; 8.Un muro d’acqua; 9.L’Atlantide nella narrativa e nel cinema; 10.Conclusione.
La quale conclusione (dichiaratamente condivisa dall’autore) è un capitolo di 47 pagine che in modo articolato sostiene quanto scritto sopra: e cioè che Atlantide è una bellissima e fortunatissima invenzione di Platone.

Il che, come già scritto in questo blog, lo qualifica come il primo scrittore di fantascienza della storia della letteratura, quasi 4 secoli prima di Luciano di Samosata.
Certo, Platone è anche e soprattutto un filosofo essenziale nella storia della filosofia (forse un po’ troppo “platonico”) quindi è molto di più. Inoltre “scrittore di fantascienza” lo è solo perché Atlantide ha avuto una fortuna enorme nell’immaginario collettivo dell’umanità, soprattutto in quello fantascientifico. Ma così è: letteralmente migliaia di storie sono stare scritte su questo argomento.
Atlantide ellisIl libro di Ellis è stato ristampato diverse volte e da diversi editori e l’ultima edizione è del 2005, probabilmente è ormai fuori catalogo ma di sicuro è reperibile tramite i canali delle librerie specializzate nell’usato. Per altro l’OPAC-SBN, lo dichiara reperibile in oltre 80 biblioteche pubbliche su tutto il territorio nazionale, ce n’è probabilmente una vicino a voi. A voi quindi le verifiche della attendibilità del libro.

Buona lettura.

 MASSIMO MONGAI

Annunci

24 dicembre 2014 - Posted by | Epistemologia, Fantascienza, News | , ,

3 commenti »

  1. In realtà di Atlantide si parlava già nel libro dei morti egiziano, 3mila e più anni prima di Platone. Secondo gli egiziani Thoth era stato re di Atlantide e aveva portato i sopravvissuti in Egitto dopo che era stata distrutta dall’acqua. Ne parlavano anche i Purana indiani, i fenici, Omero ed Esiodo, tutti prima di Platone. Ecco cosa succede a basarsi su Wikipedia per le proprie ricerche. Di Ellis ho un altro libro sui mostri marini, fatto abbastanza bene. Ma su Atlantide ha toppato di brutto. E’ esistita, fatevene una ragione.

    Mi piace

    Commento di Viride | 24 dicembre 2016 | Rispondi

  2. […] che dice nel Timeo che la notizia gli è stata passata da “sacerdoti egiziani”. Il che fa di Platone a mio avviso l’inventore della FS, almeno di quella ucronica e comunque considerando il successo […]

    Mi piace

    Pingback di Fanta/Scienza Papera – Il tredicesimo cavaliere | 11 aprile 2016 | Rispondi

  3. […] che dice nel Timeo che la notizia gli è stata passata da “sacerdoti egiziani”. Il che fa di Platone a mio avviso l’inventore della FS, almeno di quella ucronica e comunque considerando il […]

    Mi piace

    Pingback di Fanta/Scienza Papera « Il Tredicesimo Cavaliere | 10 aprile 2016 | Rispondi


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: